London Calling - 40th Anniversary
London Calling - 40th Anniversary |
Massimo Cotto + Tommy Gun

Venerdì 12 Aprile London Calling - 40th Anniversary | Massimo Cotto & Tommy Gun #Live per celebrare il 40° anniversario dell'uscita dell'album che ha rivoluzionato la storia del punk rock, in un concerto spettacolo dedicato alla musica dei Clash presentato da Massimo Cotto (Virgin Radio Italy)


Parioli Theatre Club .
Via Giosuè Borsi, 20

Slider

INFO

Venerdì 12 Aprile London Calling – 40th Anniversary | Massimo Cotto & Tommy Gun #Live per celebrare il 40° anniversario dell’uscita dell’album che ha rivoluzionato la storia del punk rock, in un concerto spettacolo dedicato alla musica dei Clash presentato da Massimo Cotto (Virgin Radio Italy).

Parioli Theatre Club • Via Giosuè Borsi, 20

✪ Ingresso dalle 20:00
✪ Lo spettacolo inizia alle 21:30
✪ Possibilità di cenare in platea fronte-palco

ACQUISTA BIGLIETTO

✉ prenotazioni@pariolitheatreclub.it

Per prenotare un tavolo compila il form qui accanto oppure:
☏ 333 99 51 643 dal martedì al sabato dalle 16:00 alle 20:00
✉ prenotazioni@pariolitheatreclub.it

Massimo cotto (Virgin Radio Italy) giornalista, dj e critico musicale, sarà lo storyteller d’eccezione di questo evento speciale, in cui ripercorreremo attraverso aneddoti e curiosità, tutti i passaggi chiave che hanno portato alla pubblicazione dell’album-icona di un genere che ha segnato la storia del rock.

London Calling, doppio album uscito nel 1979, é soprattutto la canzone che meglio ha definito i Clash, riflette la preoccupazione di Strummer e dei Clash per gli avvenimenti mondiali e per i conflitti che avrebbero potuto scoppiare in ogni momento, per la repressione ingiustificata di idee ed opinioni, per la vita difficile che conducevano i londinesi in quegli anni. Londra sta chiamando, è la traduzione letterale del titolo, allude ad un messaggio che la BBC trasmetteva ripetutamente per radio durante la 2ᵃ guerra mondiale nei paesi occupati. Il disco presenta una notevole complessità compositiva e mescolanza dei generi: sebbene non vi siano ravvisabili canzoni classificabili come puro punk, vi sono pezzi ska, come Wrong’em Boyo, insieme a brani pop come Lost in the Supermarket; altri generi in cui spazia l’album sono il reggae, il rockabilly, il rhythm and blues, il jazz.